Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: lun 15 ago 2016, 12:04 
Non connesso

Iscritto il: sab 18 feb 2006, 11:34
Messaggi: 579
Ciao a tutti,
perché nelle ricette di bait guru su qualsiasi mix viene proposta una base (aroma additivi etc) dolce per laghi mentre per fiume spezie o pesce?

E' una questione di ph o di cosa?

Esempio : su stesso mix per lago ci va scopex o strawberry mentre per fiume monster crab o aglio

Grazie in anticipo per le risposte

_________________
Think over!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: mar 16 ago 2016, 16:59 
Non connesso

Iscritto il: sab 11 gen 2014, 16:06
Messaggi: 86
Immagini: 22
Ciao,ti rispondo sulla base delle mie esperienze in fiume(90% delle mie pescate).
La scelta della parte liquida la faccia sultipo di sessione che ho in mente(stesso mix):
-max 12 ore con pochissima esca,a volte anche solo innesco,andando a cercare il pesce.qui uso solo combo fruttate o frutta-crema
-da 1 a 2 giorni su aree di passaggio con tanta esca.qui uso essenziali con squid o indian spice
Ora il motivo francamente non lo so,ma i dolci-fruttati,dove pesco io,sono accettati in tempi nettamente più brevi rispetto a pesce-spezie,tanto che l'unico aroma pesce che uso è rimasto lo squid(con il crab non ho veramente mai fatto un pesce).
Mentre quando ho tempo di far lavorare la pastura le differenze spariscono.
Ultima cosa che non sottovaluto,con 20-25 gocce di o.e. aglio faccio 10 kg di secco a fronte di 40 ml o più di aromi(tendo sempre a stare basso).
non dubito però che ci saranno risposte diametralmente opposte basate su opposte esperienze.


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: mer 17 ago 2016, 21:14 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: mar 17 feb 2009, 20:18
Messaggi: 3221
Immagini: 415
Località: Bologna
Gli aromi fruttati contengono esteri e acidi organici di conseguenza utilizzando pochissime esche o solo innesco hanno una dispersione piu rapida. Mentre le oleoresine e ammine una dispersione differente. In un luogo di puro passaggio possono pero equivalersi esattamente come in pasturazione. In acque correnti gli aromi non fruttati riescono ad essere ugualmente veloci grazie allo slavare continuo dell esca dato proprio dalla corrente stessa


Top
 Profilo Album personale  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: gio 18 ago 2016, 16:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 05 lug 2007, 15:18
Messaggi: 847
Immagini: 1
peraltro anche con scopex in fiume spacchi le canne!
ovvio che se si ha voglia di ottimizzare per avere un'esca super specifica...
io preferisco rollare una sola esca e farla abbastanza allround in modo da poterla portare con me sempre ;)

_________________
Davide Dinosio


Top
 Profilo Album personale  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: lun 22 ago 2016, 13:21 
Non connesso

Iscritto il: sab 18 feb 2006, 11:34
Messaggi: 579
Grazie delle risposte ma forse non ho ancora ben ferrato il concetto...mi spiego.....se é un fatto di velocità in entrata in pesca o tecnica di pasturazione, non ci dovrebbe essere differenza con stesso mix ma due basi diverse una per lago (dolce) e una per fiume (NON dolce)....invece in tutte le ricette ce questa distinzione come se in lago non sono consigliate basi NON dolci e viceversa...boh

_________________
Think over!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: lun 22 ago 2016, 15:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 05 lug 2007, 15:18
Messaggi: 847
Immagini: 1
invece sì, anche se è una finezza, mi spiego meglio (è spiegato anche negli articoli di bait guru):
se pasturo con una mia esca, in alcuni casi, ho interesse non inserire attrattori che non siano già la frazione solubile delle farine, proprio perchè un'esca troppo veloce/attrattiva potrebbe portare tanto pesce di disturbo sulla mia pasturazione, andando in parte a vanificarla, in questo caso posso optare però anche per l'inserimento di una bassa percentuale di aroma che esca lentamente (ad esempio un aroma basico in acqua basica, oppure un olio essenziale, che caratterizza più il gusto) per rendere la mia esca diversa da quella di eventuali concorrenti con esche simili (esempio due esche basate sull'attrazione di proteine solubili di pesce)
oltre a questo bisogna considerare che spesso i volumi di esca in fiume sono maggiori, la corrente dilavap rima via l'aroma, eccetera eccetera...
sono tutti fattori secondo i quali un'esca può essere ottimizzata
questo ovviamente non vuol dire che se io mi trovo una posta sul fiume magari in un posto poco frequentato, pasturo con boilies due volte a settimana, e uso un aroma scopex non prenda comunque un sacco di pesce!
ci sono casi in cui un'esca ottima anche se non ottimizzata al 100% rende allo stesso modo di una ottimizzata, perchè magari siamo gli unici che pasturano una posta e il pesce al 90% cadrà sulla nostra esca ;)
personalmente con due anni di pescate in po confrontando una mia esca (birdfood con proteine non di origine pesce, aromatizzato scopex squid e con liquid liver) con altre esche ready che sulla carta (e alla prova pratica) sono ottime sul fiume (le vecchie keltia nr 2, le nutriliver ready, le green fish, le ultraplex) ho potuto appurare che le catture erano circa 50% ciascuna

_________________
Davide Dinosio


Top
 Profilo Album personale  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: mar 23 ago 2016, 14:54 
Non connesso

Iscritto il: sab 11 gen 2014, 16:06
Messaggi: 86
Immagini: 22
Oltretutto credo che per un solo pescatore sia abbastanza difficile stabilire quando è l'aroma che dà una marcia in più perchè se entrano in gioco fattori come mix di qualità,conoscenza dello spot,pasturazione prima e durante la pesca,pressione di pesca e altre ancora,le idee diventano tante ma le certezze si azzerano e anche se mi piace fare qualche esperimento lascio volentieri il compito a chi gli aromi li testa.sarebbe anche interessante sapere in che condizioni vengono provati o anche paragonati aromi che sono all'opposto come gusto e chimica.


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: ven 02 set 2016, 21:02 
Non connesso

Iscritto il: sab 18 feb 2006, 11:34
Messaggi: 579
Forse faccio prima a fare un esempio....con un buon mix, aromattizzato dolce ho la stessa resa sia in fiume che in lago? Ovviamente fatta una buona campagna di pasturazione e mettendo l'esca nei giusti posti

E viceversa, stesso mix aromatizzato olio ess aglio ho stessa resa sia fiume che lago?

_________________
Think over!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: lun 05 set 2016, 12:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 05 lug 2007, 15:18
Messaggi: 847
Immagini: 1
è una domanda cui è un po' difficile rispondere... ci sono posti dove fai 10 partenze a notte e altri dove magari ne fai 3 o 4 in 5 giorni di pesca se fai tutto correttamente (confrontiamo per esempio il fiume Po e il lago d'Endine)
quindi cosa si intende per stessa resa in lago o fiume?

_________________
Davide Dinosio


Top
 Profilo Album personale  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: lun 12 set 2016, 19:44 
Non connesso

Iscritto il: sab 18 feb 2006, 11:34
Messaggi: 579
con stessa resa intendo non il medesimo numero di partenze ma che sia l'abbinamento mix/aroma con cui posso ottenere i migliori risultati

non riesco a capire perché stesso mix: per il lago viene associato aroma/additivo dolce mentre per il fiume no

non é che centra con un fattore ph o altro?

_________________
Think over!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: mar 13 set 2016, 15:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 05 lug 2007, 15:18
Messaggi: 847
Immagini: 1
io la vedo diversamente: per me la prova da fare è: stesso spot di pesca (es fiume) due esche (meglio ancora sarebbe stessa esca) con aromatizzazioni opposte
es aroma dolce o frutta che è acido e aroma puzzone che è basico (potrebbe essere questo il motivo ma a me non importa molto, importa quanto pesce prendo) oppure una con aromatizzazione classica e l'altra solo con olio essenziale
da una mia prova di una stagione e mezza circa la differenza tra le due è trascurabile (in fiume con pasturazione preventiva)
ovvero si parla di poche catture di differenza su molte decine di catture totali

poi magari per un'azienda che deve far uscire il miglior prodotto possibile o dare sul suo catalogo la miglior ricetta possibile, ed ha il feedback di decine di pescatori, dove allora le catture diventano magari decine di centinaia e la differenza totale è di un centinaio di catture, ha senso distinguere tra le due

oppure può avere senso per il pescatore che cerca un'esca specifica (ad esempio certe esche tendono a catturare più pesce di disturbo, certe tendono a catturare più specchi, certe attirano meno pesce di disturbo per il semplice motivo che catturano meno pesce in senso assoluto, ma rimangono più tempo a disposizione degli esemplari più grossi)

esempio: in po con un'esca molto attrattiva rischi di catturare siluri e barbi a go go, in certi spot e c'è molto movimento di carpe di media taglia, allora avere anche un'esca con un'aroma meno invadente (se il pH è vicino a quello dell'acqua l'aroma "esce" meno velocemente) consente di avere meno disturbo, in lago dove invece ci sono magari pochi pesci ma tutti di grossa taglia il discorso cambia
oppure ancora un aroma che esce velocemente a causa dell'alta differenza di pH rispetto l'acqua in cui è immersa in fiume viene dilavato velocemente, costringendoci a cambiare troppo di frequente l'esca...

personalmente ho notato che in spot a presenza mista di carpe, barbi e siluri, anche esche senza aroma ma con preponderanza di attrattori naturali (pesce o fegato) catturano tanti barbi e tanti siluri, mentre questi pesci rimangono un po' diffidenti dalle esche cariche di aroma
in spot con presenza preponderante di barbi di medio-piccola taglia questi comunque aggrediscono ogni cosa capiti loro a tiro, o si pastura pesantemente o alle carpe arriva poco da mangiare

sono curioso di sentire però il parere anche di altri forumisti :)

_________________
Davide Dinosio


Top
 Profilo Album personale  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: mer 14 set 2016, 12:56 
Non connesso

Iscritto il: sab 11 gen 2014, 16:06
Messaggi: 86
Immagini: 22
Quoto la risposta di Davide,in caso di pasturazione non credo che avrai molte differenze.
Se però prendiamo un classico weekend al lago,dove i pesci entreranno meno in contatto con l'esca per varie ragioni,io preferirei usare aromi dolci perchè da quello che ho constatato sono più velocemente accettati.
In fiume invece la forte competizione alimentare,il dispendio di energie e l'opportunismo del pesce fanno in modo di ridurre la diffidenza,come se il gusto del pesce fosse più "smussato" e aperto a varianti non dolci(e forse la ragione per cui le farine di pesce in fiume sono subito molto apprezzate).
Questa però è solo la spiegazione che mi sono dato io.


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: mer 14 set 2016, 18:09 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: mar 17 feb 2009, 20:18
Messaggi: 3221
Immagini: 415
Località: Bologna
Sono spiegazioni anche molto comuni e condivisibili.la competizione alimentare che esiste in fiume annulla o riduce di molto differenze che in acque ferme magari sono piu apprezzabili.ai dolci aggiungo pero esteri ed acidi come velocità. Quindi spesso fruttaticonsiderando poi sempre che i piu cremosi e dolci tra gli aromi migliori (scopex e alcune creme) hanno buoni livelli di buttirico e/o esteri ma x noi sono solo dolci...;-)
E non importa affatto relegare sempre e solo il tutto al solito ph...sono sostanze volatili in aria e altamente solubili in acqua a tutte le temperature quindi molto veloci.essendo riconosciute come attrazione/fonte di alimento visione molto piu semplicistica di quello che è il mondo ph ma assolutamente realistica e funzionale.
Importante non trarre mai conclusioni affrettate o assolutistiche nei giudizi o confronti tra esche xche si dovrebbe conoscere qta/tipo di alimento e quantita di pesce presente. Sono queste le cose che sostanzialmente influiscono molto.
I test primitivi delle crazy ready furono (ad esempio) effettuati dapprima da un ristretto team di pescatori che lo facevano tutti in modo o approccio differente e sia usando poche esche sull innesco.utilizzandole come esca alternativa su una past attiva e un esca di riferimento.in spot lontani talvolta dall area pasturata.ecc...i risultati diedero costanti comuni in termini di resa e furono allargati i test.attrattori con acidi/esteri possono essere piu veloci in qualunque acqua affiancando qualunque esca senza preoccuparsi del ph.fiume-lago-canale
Gli esempi riportati in quegli scritti sono esempi funzionali utilizzati e poi condivisi ma non si deve prendere il tutto con assolutismo biblico.le esperienze si fanno pescando o seguendo consigli di chi condivide.il bello della pesca è anche poter fare entrambe le cose.


Top
 Profilo Album personale  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: lun 19 set 2016, 16:28 
Non connesso

Iscritto il: sab 18 feb 2006, 11:34
Messaggi: 579
Riporto da bait guru in cui leggo che la Birdliver, CrazyKrillLiver bait viene data con due ricette una lago (all round) e una fiume.....ora mi é chiaro che in fiume (sia con una uscita di pasturazione 2 gg prima o con costanza di pasturazione) magari per la competizione alimentare non avrei sostanziali differenze che avrei in lago/cava...allora perché in cava la ricetta per fiume non viene consigliata? cosa cambia?

Grazie

_________________
Think over!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Base liquida dolce laghi mentre non dolce per fiume?
MessaggioInviato: mar 20 set 2016, 12:59 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: mar 05 ott 2004, 10:55
Messaggi: 1496
Immagini: 75
Per quanto riguarda le considerazioni di Sergio su un esca ottimizzata per lago o per Fiume ti direi che è meglio chiederlo direttamente a lui tramite il gruppo Baitguru.

Qui sopra ci sono moltissimi spunti interessanti.
Innanzitutto che la scelta dell'aroma giunge alla fine dell'analisi di moltissime combinazioni di condizioni e varianti come innanzitutto il livello di competizione alimentare, la quantità di "pesce di disturbo", la scelta dello spot, la durata e soprattutto l'ENTITA' della pasturazione...

Spesso ho discusso con pescatori che spaccavano il capello riguardo la scelta del PH dell'aroma quando stavano evidentemente andando cortissimi di esca... in quel caso il risultato non può essere che mediocre.

Mettendo però che ci sia una situazione in cui l'alimento naturale sia ampiamente presente, ci sia comunque un buon numero di carpe in media competizione (spesso catturiamo solo quando la competizione è estrema) e che l'aroma diventi un fattore importante: l'unica vera soluzione è approcciare a uno studio dello spot basato sulla proposta di due differenti alternative per timbro e caratteristiche. Questa soluzione raramente lascia a bocca asciutta e permette di portare "a casa" sempre una ottima esperienza e un bagaglio di conoscenza dello spot.

Riguardo al "livello di attrattività" a mio avviso è sempre bene partire con esche dal mix "solido" in termini di nutrienti (il più possibile) e di tarare l'attrattività proponendo del "cibo liquido". Ovvero andando ad ammollare le esche in composti come il Krill Liquido o il CSL nel caso il pesce di disturbo non sia eccessivo o addirittura al contrario "scaricando" le esche precedentemente alla pescata se abbiamo bisogno di cercare un profilo basso di attrattività dove volessimo cercare di dare la caccia spot per spot a qualche esemplare stanziale.


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 10 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Copyright @ 2013 BigFish Registro imprese: sede Treviso, iscr. n° 289243 Capitale sociale: 50.000,00 i.v.