Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Chi riesce a tenere in pesca a 5 gradi?
MessaggioInviato: ven 07 gen 2005, 12:18 
Non connesso

Iscritto il: ven 26 nov 2004, 13:46
Messaggi: 64
Ciao a tutti,voglio chidere a tutti gli iiscritti al forum la situazione di pesca in fiume odierna.
Quanti di voi stanno riuscendo a tenere un posto (con acqua a 5 gradi)?
Risulta difficile se non difficilissimo anche per i piu' esperti fare catture in questo periodo?
Ringrazio ancora per la vostra disponibilita',sono in attesa di risposte....
Ciao di nuovo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Chi riesce a tenere in pesca a 5 gradi?
MessaggioInviato: ven 07 gen 2005, 23:05 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: mer 06 ott 2004, 16:12
Messaggi: 5488
Immagini: 873
[in questo periodo , alcuni spot (grandi fiumi) rendono comunque in parte agevolati dalla ridotta competitività alimentare di specie minori.
ribadisco che la localizzazione è fondamentale!
meglio muoversi in cerca del pesce che fossilizzarsi su spot improduttivi!
domenica mattina sarò in azione sul Piave.
la strategia è imperniata sull'uso di miniboilies (per il piave 15 mm.) keltia ready e tutti frutti ready.
la pasturazione sarà affidata al method big fish ed ai bigattini.
questi ultimi sono molto efficaci nel periodo che viene, in quanto restano sempre molto attrattivi.
io inserisco un pasturatore da ledgering leggero a monte del leadcore e lo riempio con pastura asciutta, idrolizzato e bigattini ed innesco la microboilie con un piccolo stringer o sacchettino di sbriciolato.
un ottima soluzione (per chi vuole scendere a compromessi) sono gli impasti a base di idrolizzati(sempre richworth ) a sciglimento programmato con cui "costruire" boilie a crudo molto "attive".
suggerisco poi un bel sacchettino idrosolubile riempito con carpamino da collegare non all'amo, ma alla girella del piombo, in modo che rilasci la scia a monte del terminale e che , se scioglie male, non ne pregiudichi il funzionamento.

_________________
Crazycarpangler sviluppo prodotti Big-Fish s.r.l.




Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab 08 gen 2005, 12:02 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: ven 15 ott 2004, 21:43
Messaggi: 2130
Immagini: 306
Località: Buttigliera d'Asti AT
Prova a sedere se nel tuo fiume ci sono immissari di acqua più calda, per esempio centrali idroelettriche o scarichi vari (non inquinati)






Sergio, che tipo di idrolizzato consigli per l' inverno? un liveridro può andar bene dato che fa entrare in pesca le carpe in tempi brevi e senza bisogno di eccessive pasturazioni?
Sono un po' dubbioso sull' uso di sacchettini di pva riempiti di carpamino e usati in acqua corrente, in acque ferme il liquido rimane più o meno attorno all' esca, ma in acque correnti non viene "lavato via" troppo facilmente dalla corrente?

_________________
MUSSEL


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 11 gen 2005, 15:33 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: mer 06 ott 2004, 16:12
Messaggi: 5488
Immagini: 873
l'idrolizzato per l'inverno è, a parer mio, il fegato come addizione dello yellow birdfood , rollando poi il tutto con la base scopex-squid liver descritta in post precedenti.
per l'uso del carpamino nei sacchetti, dipende molto dal tipo di corrente del fiume.
le mie battute sul Piave, fiume che risente molto della corrente ma anche della marea, li vedono come protagonisti induscussi , in quanto la carpa tende a risalire la scia(o discenderla , dipende dalla marea)in maniera efficace.
domenica mattina 3 cavedani e due carpe in 3 ore, con acqua a 6°C e pasturazione con bigattino , pastura da fondo big fish a scioglimento veloce ed idrolizzato di fegato.
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

_________________
Crazycarpangler sviluppo prodotti Big-Fish s.r.l.




Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 11 gen 2005, 19:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 07 ott 2004, 19:26
Messaggi: 171
questa è la terza stagione invernale che mi attesto su un mix birdfood di mia fattura che mi da buone garanzie di velocità visto le battute piu veloci di pesca. ho provato diversi idrolizzati tra cui un idrolizzato di pollo ad uso alimentare. diciamo che ora sto provando una miscela di 60%fish soluble protein e 40%idro gambero. il tutto 40 grammi totali per kg. la resa nel gusto è ottimale specialemente abbinata al tutti frutti o bubblegum.
sono scettico pure io sul sacchetto pieno di ammino in acque correnti,io di solito in questa stagione metto ad assorbire le hookbait in csl o carpamino puro assieme a dell intense sweetner per qualche gg..ottimo come velocità di attrazione l intense sweetner spray richworth


Top
 Profilo E-mail  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 11 gen 2005, 20:56 
Non connesso

Iscritto il: ven 26 nov 2004, 13:46
Messaggi: 64
Grazie Sergio,sempre disponibile,e a tutti gli altri che stanno partecipando a questa discussione.
E' molto affascinante, amio avviso provare le varie strategie in fiume soprattutto in questo periodo.E' la mia prima stagione invernale in fiume,e vi diro'....che non e' semplice.Il fiume che frequento e' il Reno,buona portata e acqua adesso perlomeno anche molto bella.
Sono curioso di sperimentare le mie boiles ed anche ...le vostre.
Sabato saro' in pesca con una tutti frutti 15 una speziata ed un fiocco di bigattini.Sono alla prima settimana di pasturazione,e se tiene il tempo(vedi piene),ho intenzione di continuare
Vedremo...
Ciao a tutti :roll: :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 11 gen 2005, 21:08 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: gio 21 ott 2004, 17:55
Messaggi: 1171
Immagini: 152
Pasture Big Fish...?? Da Ex pescatore al colpo, ma non solo..., non possono non "attrarre" la mia attenzione esiste un catalogo o altro?


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 11 gen 2005, 22:07 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: mer 06 ott 2004, 16:12
Messaggi: 5488
Immagini: 873
tutti gli ingredienti match verranno inseriti nel sito col prossimo aggiornamento a giorni

_________________
Crazycarpangler sviluppo prodotti Big-Fish s.r.l.




Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 12 gen 2005, 11:45 
Non connesso

Iscritto il: mar 11 gen 2005, 21:37
Messaggi: 9
vorrei sfatare un po "il mito" della pesca invernale che prevede riduzioni di quantitativi, riduzione di diametri, boilies superdigeribili e maggiori prodotti attiranti come idrolizzati e via dicendo..da queste parti l'impressione e che le carpe, con temperature superigide, siano delle vere e proprie macchine affamate e tritatutto, attive sembra come mai in altri periodi..lo stesso vale per i cavedani..ciao
ps. non si sta perlando ne di luoghi di stazionamento ne di pasturazioni che vanno avanti dall'autunno


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 12 gen 2005, 12:02 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: gio 07 ott 2004, 16:13
Messaggi: 1767
Immagini: 17
Dalle mie parti sono completamente ferme!E si "spilucca" qualche carpa solo con esche molto attrattive.Come al solito ogni posto a la sua e non si puo generalizzare.
Roberto sei fortunato che da te continui tutto come in autonno! :wink:


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 12 gen 2005, 12:38 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: mer 06 ott 2004, 16:12
Messaggi: 5488
Immagini: 873
effettivamente esistono realtà "fortunate".
dalle mie parti, ad esempio, ilo Dese degli anni passati(prima che fiocinassero una montagna di belle carpe!!!) dava il massimo fra gennaio e febbraio e ci si poteva permettere (anzi, si doveva altrimenti il pesce passava e via)di usare un approccio molto autunnale sia come quantità che qualità!
ora, dovebdo gestire un informazione che vada bene per i varii contesti è logico che si debba tener conto di una diminuita attività del pesce e che quindi si studino soluzioni per affrontarla.
si badi bene che l'uso di mix al massimo della digeribilità, è auspicabile tutto l'anno!
che a volte non serva, non significa che sia meno produttivo.
chi ha la fortuna di pescare in "oasi felici" spesso non capisce il significato di tanta ricerca e stimolo , è logico! chi cambierebbe strategia col pesce in pastura che non accenna a diminuire la sua attività? solo un carpista poco attento ed avveduto!
di contro, esistono spot che possono essere resi produttivi solo con degli espedienti ben mirati .....altrimenti cappotto!
nella speranza che Roberto ci inviti tutti a "svernare" nel suo spot....non possiamo far altro che ingegnarci a trovare soluzioni alternative.

_________________
Crazycarpangler sviluppo prodotti Big-Fish s.r.l.




Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 12 gen 2005, 15:10 
Non connesso

Iscritto il: mar 11 gen 2005, 21:37
Messaggi: 9
caro il mio Sergio, ringraziandovi innanzitutto per i preziosi consigli che diffondete, chi meglio di te può sapere come difficilmente si possa parlare di fortuna nell’imbattersi in “oasi felici”…spesso, queste ultime, emergono nel tempo..dopo essersi spaccati il cervello, aver ricorso a tutti i mezzi, “bacchette rabdomatiche” comprese..ed aver sprecato le poche notti a disposizione non solo tentando di ”insidiare Biancaneve ad Endine”….ma osando..osando..ed ancora osando laddove i carpisti credono (o meglio vogliono credere) nell’esistenza di sole carpe..poche e piccole.
In questo contesto, credo che i fiumi italiani cadano proprio “a fagiolo”…io di carpfishing non ne ho capito ancora nulla..ma so di per certo che sarebbero sufficienti una maggiore elasticità mentale…un 50/50 mix o poco più…è chissà quanti “endini e pusiani latenti “ salterebbero fuori…la mia intenzione è semplicemente quella di esortare i molti appassionati a prenderne atto…tutto quà..quindi, e non gradirei risultare antipatico nel ripeterlo..endine e pusiano decisamente si…ma guardiamoci un pò più attorno che di acqua dove gli idrolizzati e le montature superbilanciate ancora non servono ce n’è tanta…ola!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 12 gen 2005, 16:21 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: mer 06 ott 2004, 16:12
Messaggi: 5488
Immagini: 873
beh roberto, non posso che essere daccordo con te .
uno dei problemi principali a cui si assiste in questi ultimi anni è proprio il fossilizzarsi attorno alle 2-3 super acque.
c'è però da aggingere che anche Endine e Pusiano furono a suo tempo scoperti da qualche carpista che aveva voglia di "sbattersi" in questa ricerca e che già li frequentava nel '94-'95 quando ancora (ti assicuro personalmente) non vi era una gran pressione.
bisogna capire che la ricerca delle carpe (parlai diversi anni fà in internet di diventare "cacciatori" di carpe e non semplici pescatori)in fiume è un punto d'arrivo, non certo una partenza per chi inizia così come per chi magari decide di passare un inverno a pesca e non a casa.
è opportuno anche spiegare che il fiume, quello vero, và vissuto non senza rischi e spendendo una buona dose di tempo(e pure di denari)prima di arrivare a risultati che spesso non sono duraturi nel tempo (molto dipende dall'andamento climatico).
il buon 50\50 , ad oggi è forse più usato dai carpisti di vecchio pelo che lo sanno sfruttare , che non dai neofiti che spesso non sanno nemmeno cos'è.
quindi , il parlare di idrolizzati ed esche avanzate , non è certo uno sminuire la semplicità e l'individuazione che sono la base di un azione efficace.
stà di fatto che molte acque sono divenute più complesse da affrontare(e la situazione non è haimè reversibile) e sono anche quelle più affrontate , quindi è verso queste che la ricerca si spinge.
non dimenticare poi che affrontare Endine in cerca di Biancaneve assume un significato differente ai nostri giorni , è un misurarsi col lago più famoso in italia e quindi la sfida assume un contorno molto stimolante!
poi sono daccordo con te , infatti pesco e pasturo spot praticamente sconosciuti(che mi guardo bene, come fai tu,dal diffondere!) tutto l'anno.
saluti

_________________
Crazycarpangler sviluppo prodotti Big-Fish s.r.l.




Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 12 gen 2005, 19:55 
Non connesso

Iscritto il: gio 07 ott 2004, 13:44
Messaggi: 227
Per incappare in un'isola felice.......... ce ne vuole e non poco!
I passaggi che un pescatore di carpà fà sono quelli che ci si pone.
Di acque ce ne sono tante, di molto produttive in inverno ben poche e non sono di certo posti casuali, ma che presentano caratteristiche favorevoli.
In linea di massima i fiumi possono avere queste caratteristiche, ed è ovvio che in ogni caso o si trova il pesce o la super esca non serve a nulla.
Se trovo il pesce un 50/50 può andare benissimo e difatti molti lo usano con successo in inverno partendo dal presupposto che le carpe non devono nè essere ingrassate nè sfamate dalle nostre esche (primo perchè il pesce in questo periodo non aumenta di peso, secondo perchè il mio interesse è quello della cattura). Il discorso esca diventa interesante per tutta una serie di altre motivazioni........ perchè se nò uso i bigattini come innesco e non sbaglio mai, oppure le tiger e non sbaglio mai......
ameno questo è il mio pensiero.
PS posso venire anche io in questa isola felice? dai giuro che non lo dico a nessuno :O) ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio 13 gen 2005, 12:20 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: gio 07 ott 2004, 11:29
Messaggi: 758
Immagini: 86
[ In questo contesto, credo che i fiumi italiani cadano proprio “a fagiolo”…io di carpfishing non ne ho capito ancora nulla..ma so di per certo che sarebbero sufficienti una maggiore elasticità mentale…un 50/50 mix o poco più…è chissà quanti “endini e pusiani latenti “ salterebbero fuori…la mia intenzione è semplicemente quella di esortare i molti appassionati a prenderne atto…tutto quà..quindi, e non gradirei risultare antipatico nel ripeterlo..endine e pusiano decisamente si…ma guardiamoci un pò più attorno che di acqua dove gli idrolizzati e le montature superbilanciate ancora non servono ce n’è tanta…ola![/quote]

straquoto questa parte del discorso....sono inoltre convinto che pure a Pusiano ed Endine un buon (e sottolineo buon) 50/50 (magari con un pò di farina di pesce) in determinati momenti e situazioni sia più che sufficente per catturare e "tenere sotto" il pesce......

_________________
Big Fish team


Top
 Profilo Album personale  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Copyright @ 2013 BigFish Registro imprese: sede Treviso, iscr. n° 289243 Capitale sociale: 50.000,00 i.v.