Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ami senza ardiglione: chi ha il coraggio di provarli?
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 12:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 dic 2004, 15:08
Messaggi: 1332
Immagini: 69
Località: San Marino
Devo essere sincero, quando la prima volta vidi su una rivista di carpfishing dei rig costruiti con ami senza ardiglione, pensai che tale soluzione fosse una delle tante "belle trovate" che si vedono spesso sulle riviste; non vi venne mai la voglia di provare tali ami, pensando che potessero solo essere la causa di tante slamate senza nessun reale vantaggio!

Poi un bel giorno, a causa del regolamento del lago in cui stavo andando a pescare, mi trovai davanti alla necessità di dover utilizzare forzatamente ami senza ardiglione...con un po' di scoramento preparai i miei soliti rig con questa nuova tipologia di amo (per la cronaca si trattava dei Gamakatsu G-Hard Neo)!

I risultati, con mio grande stupore, si rivelarono strabilianti! 5 partenze tutte a guadino...ed il bello era che quando mettevo la carpa sul materassino per slamarla, questa operazione risultava semplicissima e non causava alcun danno ulteriore alla bocca del pesce!

Addirittura, talvolta, quando poggiavo la carpa sul materassino l'amo si era già sfilato dalla bocca...questa cosa a mio avviso non deve essere vista come un difetto, bensì come una caratteristica degli ami senza ardiglione: quando nella lenza non c'è più trazione questi ami si sfilano molto facilmente, ma fintanto che c'è trazione (e durante il combattimento la trazione non dovrebbe mai mancare) il loro comportamento è del tutto simile a quello degli ami con ardiglione, addirittura hanno la capacità di penetrare più a fondo nella carne dato la mancanza dell'ardiglione li rende la punta più penetrante!

Dopo questa esperienza continuai per un po' a testare gli ami senza ardiglione continuando ad avere risultati molto incoraggianti, dopodichè a causa della difficoltà di reperire questo tipo di ami con le caratteristiche da me volute (quei Gamakatsu li avevo dovuti ordinare in internet e costavano 10 euro a pacco...), li ho abbandonati...ma se qualche azienda del settore (non facciamo nomi) si decidesse a produrre un amo serio con anche la rispettiva versione "barbless", non esisterei a condurre nuovi test! E sono quasi sicuro che i risultati sarebbero del tutto simili a quelli dello stesso amo in versione "barbed"...con in più la sicurezza di arrecare alla bocca del pesce il minor danno possibile (cosa non da poco conto)!

E voi avete mai testato ami senza ardiglione? Con quali risultati?

_________________
Marco Tribunale


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 12:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 28 set 2007, 19:49
Messaggi: 1252
Immagini: 8
Io se vado a pesca in determinati posti uso ami senza ardiglione con risultati uguali a quelli con l'ardiglione.
Se il terminale è fatto bene...

_________________
Buoso Moreno =VE=
socio -LOVELY CARP CLUB-
"L'ambizione è l'ultimo rifugio del fallito..." Oscar Wilde


Top
 Profilo Album personale  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ami senza ardiglione: chi ha il coraggio di provarli?
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 13:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 08 nov 2007, 14:35
Messaggi: 1006
Immagini: 16
Località: Alba (CN)
Tribu ha scritto:
Dopo questa esperienza continuai per un po' a testare gli ami senza ardiglione continuando ad avere risultati molto incoraggianti, dopodichè a causa della difficoltà di reperire questo tipo di ami con le caratteristiche da me volute (quei Gamakatsu li avevo dovuti ordinare in internet e costavano 10 euro a pacco...)

Gli ami senza ardiglione non è detto che sono costruiti volontariamente,so che viene aggiunto del cobalto nel processo di fabbricazione e l'amo diventa talmente duro che se lavorato si rompe quindi impossibile realizzare l'ardiglione.Ovviamente l'amo è molto più resistente e duraturo degli altri e questo insieme di leghe + cobalto porta a unprezzo elevato dell'amo.Per il discorso funzionalità di un uncino senza ardiglione non so dirti non li ho mai provati(mi fido dei tuoi test)anche se spesso in giro ho sentito che un amo senza ardiglione "lacera" di più il labbro del pesce rispetto a uno classico,non ero sul posto durante la cattura di questi pesci quindi anche li dovevo fidarmi della parola.Post interessante sentiamo altre esperienze...

_________________
Immagine


Top
 Profilo Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 14:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 dic 2004, 15:08
Messaggi: 1332
Immagini: 69
Località: San Marino
Bella Buoso! La tua esperienza conferma la mia... :wink:

Per quanto riguarda l'impossibilità di realizzare l'ardiglione quando vengono utilizzate certi tipi di acciai super rapidi, questo discorso attualmente è valido solo per gli ami Gamakatsu da me citati (sono gli unici ami allo stato attuale realizzati con quel tipo di lega), mentre per tutti gli altri ami l'assenza dell'ardiglione è voluta (ed infatti esiste quasi sempre anche la versione con ardiglione)...

Per quanto riguarda invece il fatto che un amo senza ardiglione laceri di più la bocca di uno con ardiglione devo assolutamente smentire...generalmente chi fa questi discorsi è perchè non si fida degli ami senza ardiglione e deve pertanto "giustificare" la sua scelta per l'amo con ardiglione...avendo usato entrambi i tipi posso dire con certezza che lacerano meno gli ami sprovvisti di ardiglione! E' ovvio che il mio discorso è da intendersi a parità di amo (parità di forma e spessore del filo dell'amo).

Bisogna tenere conto che utilizzando ami con ardiglione, spesso andiamo a compromettere la bocca del pesce proprio al momento della slamatura in quanto a volte l'amo non esce e bisogna quindi forzarlo, strappando purtroppo i tessuti! E succede anche se vengono utilizzate le pinze per la slamatura (cosa sempre opportuna), d'altra parte lo scopo dell'ardiglione è proprio quello di non fare uscire l'amo...

_________________
Marco Tribunale


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 14:30 
Non connesso

Iscritto il: mar 10 mar 2009, 18:22
Messaggi: 12
ho ulizzato e utilizzo ancora ami senza ardiglione in determinate occasioni... sinceramente non ho notato grande differenza tra i 2...

credo ci siano dei pro e dei contro...
amo con ardiglione ci permette di portare a guadino il pesce anche se l'allamata non e' delle migliori...ed un amo senza penetra di piu'....
c'e' da dire inoltre che gli ami da "10 euro a pacco" sono ami in acciaio super rapido... un acciaio che contiene in lega elementi quali cromo-vanadio-cobalto-ecc. che contribuiscono a dare estrema durezza, infatti e' utizzato per la fabbricazione di utensili per il taglio di metalli...e di conseguenza un amo con queste caratteristiche "dura di piu"...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 14:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 08 nov 2007, 14:35
Messaggi: 1006
Immagini: 16
Località: Alba (CN)
Tribu ha scritto:
Per quanto riguarda l'impossibilità di realizzare l'ardiglione quando vengono utilizzate certi tipi di acciai super rapidi, questo discorso attualmente è valido solo per gli ami Gamakatsu da me citati (sono gli unici ami allo stato attuale realizzati con quel tipo di lega), mentre per tutti gli altri ami l'assenza dell'ardiglione è voluta (ed infatti esiste quasi sempre anche la versione con ardiglione)...

Si infatti intendevo prorio quelli i GamakatsuG-hard neo,poi ci sono i "classici"senza ardiglione che possono essere i fox serie 2 o i korda wide gape (per citarne due)entrambi hanno la versione con ardiglione a prezzi più contenuti sicuramente per una diversa composizione delle leghe utilizzate.Comunque sarebbe utile rinentrando più in topic sentire altre esperienze di chi ha utilizzato ami senza ardiglione che per ora sembra avere più pro che contro.

_________________
Immagine


Top
 Profilo Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 14:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 10 apr 2005, 20:34
Messaggi: 341
Immagini: 26
Tribu ha scritto:
Per quanto riguarda invece il fatto che un amo senza ardiglione laceri di più la bocca di uno con ardiglione devo assolutamente smentire...generalmente chi fa questi discorsi è perchè non si fida degli ami senza ardiglione e deve pertanto "giustificare" la sua scelta per l'amo con ardiglione...avendo usato entrambi i tipi posso dire con certezza che lacerano meno gli ami sprovvisti di ardiglione! E' ovvio che il mio discorso è da intendersi a parità di amo (parità di forma e spessore del filo dell'amo).


Io non la penso come te, l'amo con ardiglione se ben piantato sulla parte inferiore della bocca non si muove più di tanto, mentre quello senza ardiglione lavora sulla curvatura dell'amo, quindi la punta tende a perforare completamente la bocca, in questo modo può iniziare a "cucire" la bocca del pesce o a lacerarla completamente.


Top
 Profilo Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 15:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 dic 2004, 15:08
Messaggi: 1332
Immagini: 69
Località: San Marino
Certo Clò, anche io gradirei sentire altre esperienze, specialmente se basate su un utilizzo ripetuto per un certo periodo e non sul singolo caso...per intenderci non avrebbe gran significato un risultato del tipo 1 slamata su 1 partenza! Se invece iniziamo a parlare di 10/15 partenze il discorso comincia ad essere significativo, specialmente se confrontato ai relativi risultati nella stessa occasione dell'amo con ardiglione...

Devo dire la verità...io sono convinto della bontà dell'amo senza ardiglione, se sono tornato all'amo con ardiglione è solo perchè non riesco a trovare ami senza ardiglione fatti come dico io e senza doverli ogni volta ordinare in internet...ad esempio il Gamakatsu A-1 Hard Super Hook lo fanno solo con ardiglione!

_________________
Marco Tribunale


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 15:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 10 apr 2005, 20:34
Messaggi: 341
Immagini: 26
Tribu ha scritto:
Devo dire la verità...io sono convinto della bontà dell'amo senza ardiglione, se sono tornato all'amo con ardiglione è solo perchè non riesco a trovare ami senza ardiglione fatti come dico io e senza doverli ogni volta ordinare in internet...ad esempio il Gamakatsu A-1 Hard Super Hook lo fanno solo con ardiglione!


con una pinza a becchi schiacci l'ardioglione e questo o salta via completamente o si appiattisce


Top
 Profilo Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 15:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 dic 2004, 15:08
Messaggi: 1332
Immagini: 69
Località: San Marino
Fabio ha scritto:
Tribu ha scritto:
Per quanto riguarda invece il fatto che un amo senza ardiglione laceri di più la bocca di uno con ardiglione devo assolutamente smentire...generalmente chi fa questi discorsi è perchè non si fida degli ami senza ardiglione e deve pertanto "giustificare" la sua scelta per l'amo con ardiglione...avendo usato entrambi i tipi posso dire con certezza che lacerano meno gli ami sprovvisti di ardiglione! E' ovvio che il mio discorso è da intendersi a parità di amo (parità di forma e spessore del filo dell'amo).


Io non la penso come te, l'amo con ardiglione se ben piantato sulla parte inferiore della bocca non si muove più di tanto, mentre quello senza ardiglione lavora sulla curvatura dell'amo, quindi la punta tende a perforare completamente la bocca, in questo modo può iniziare a "cucire" la bocca del pesce o a lacerarla completamente.


Sinceramente non mi è chiaro il tuo discorso...l'unica differenza tra un amo con ardiglione ed uno senza, è che il primo è vincolato a non sfilarsi (per sfilamento intendo la fuoriuscita dell'amo nel verso opposto a quello secondo cui è entrato) mentre il secondo non ha questo vincolo...ora, fintanto che sarà mantenuta trazione nella lenza nessuno dei 2 ami potrà sfilarsi ed infatti le slamature accidentali non avvengono per sfilamento ma per "taglio" della carne ed in questo frangente entrambi gli ami si comportano allo stesso modo.

Oltretutto tu dici che la "perforazione completa della bocca" (quella che io in genere chiamo "allamata da parte a parte", ovvero dove l'amo entra dalla parte interna della bocca ed esce dalla parte esterna) non è buona cosa...per quello che mi riguarda invece quella è proprio la migliore allamata possibile, in quanto il danno alla bocca si riduce ad un piccolo buco da parte a parte senza lacerazioni da taglio (in quanto la curva dell'amo fa presa per intero)!

Quando invece l'amo penetra solo parzialmente ecco che insorgono i problemi, in quanto l'amo lavora solo in parte e non riesce a resistere alla trazione, scorrendo nella carne producendo vistosi tagli...

_________________
Marco Tribunale


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 16:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 dic 2004, 15:08
Messaggi: 1332
Immagini: 69
Località: San Marino
E dirò di più...se veramente un amo senza ardiglione facesse più danni alla bocca del pesce di un amo con ardiglione, significherebbe che i gestori di tutti quei laghi inglesi (e non solo inglesi) dove sono obbligatori gli ami senza ardiglione, sono dei cretini che si danno la zappa sui piedi da soli!

Viceversa non conosco nessun lago in cui è obbligatorio usare ami con ardiglione! :wink:

Dubito che siano tutti degli stupidi...anche perchè ne va del loro interesse...

_________________
Marco Tribunale


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 24 ago 2009, 18:08 
Non connesso
Tester Big Fish/Richworth
Tester Big Fish/Richworth
Avatar utente

Iscritto il: mer 06 ott 2004, 16:12
Messaggi: 5488
Immagini: 873
gli ami senza ardiglione sono utilizzati nelle fisheries affinchè il pesce si possa liberare dell'amo stesso in caso di malaugurata rottura della lenza madre .
da un punto di vista pratico, le due tipologie sono identiche in termini di "tenuta" una volta realizzato il contatto col pesce, ovvero con lenza in trazione .
risulta opportuno valutarne l'utilizzo nel caso si peschi in ambiti in cui le carpe vengono allamate con relativa frequenza (scelta etica) , mentre ritengo sia poco interessante farlo in acque libere dove nella peggiore delle ipotesi un pesce viene allamato 1-2 volte l'anno.
piuttosto spenderei 2 righe in termini etici sul fatto che i pesci si "rovinano" e slabbrano a causa di montature mal fatte e sopratutto nella fase di slamatura .
sulle montature , credo ci sia poco da dire , tutti sappiamo che ami piegati, o a lungo dorso di maiale tendano a ruotare ...in linea di massima mi sento di aggiungere che se capitasse di trovare una carpa "cucita" su un proprio terminale , sarebbe auspicabile eliminarlo come tipologia dalla propria "cassetta degli attrezzi", come dire :" sbagliare una volta è umano....perseverare è diabolico (e poco etico aggiungerei)."

sulla slamatura invece insisto e appena possibile cercherò di realizzare anche delle foto e magari un video ....
sarebbe BUONA NORMA avere sempre una pinza a becchi lunghi a portata di mano (io ne ho una multiuso ...di quelle da pochi euro...in acciaio inox, nella tasca del materassino...ovvero il posto più comodo per trovarla quando devo slamare una carpa)ed usarla per slamare il pesce.
la manovra nota a tutti e praticata dai più ...di fare leva sull'occhiello dell'amo con indice o pollice, spingendo fino a slamare (ossia il metodo usato dal 99% dei carpisti) purtroppo comporta una lacerazione più o meno grande dovuta appunto all'ardiglione che viene strappato fuori dal foro.
viceversa, prendere saldamente il gambo dell'amo con la pinza, ruotarlo di pochi gradi e quindi estrarlo , risulta spesso la manovra più rispettosa per il pesce.

_________________
Crazycarpangler sviluppo prodotti Big-Fish s.r.l.




Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 25 ago 2009, 9:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 dic 2004, 15:08
Messaggi: 1332
Immagini: 69
Località: San Marino
Sergio sono d'accordo con ciò che hai detto...è però innegabile che quando viene estratto dalla bocca l'amo con ardiglione fa più danni di uno senza ardiglione, anche se vengono utilizzate tutte le accortezze del caso come giustamente dici tu...

_________________
Marco Tribunale


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 25 ago 2009, 11:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 dic 2004, 15:08
Messaggi: 1332
Immagini: 69
Località: San Marino
Tanto per capirci...questa è quella che io giudico una buona allamatura! La curvatura dell'amo fa presa per intero (o quasi) nella carne, ed infatti si vede benissimo che la bocca non ha subito la minima lacerazione, ma solo un buco netto...

Immagine

Se fosse penetrata solo la punta dell'amo fino a poco oltre l'ardiglione, oltre a rischiare di slamare il pesce, sicuramente la carne si sarebbe lacerata/tagliata a causa della trazione durante il combattimento...

Ricordo inoltre che gli ami sono progettati per "lavorare sulla curvatura" e non sulla punta, se il punto di applicazione della forza è troppo vicino alla punta (cosa che avviene quando l'amo non penetra a fondo), oltre ad i problemi sopra visti, ce ne sarà anche un altro: l'amo tenderà ad aprirsi molto più facilmente...

Chiuso questo off-topic, rimaniamo sul tema "ami senza ardiglione"...

_________________
Marco Tribunale


Top
 Profilo E-mail Album personale  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 25 ago 2009, 15:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 10 apr 2005, 20:34
Messaggi: 341
Immagini: 26
per quanto riguarda la slamata, è vero che finchè c'è trazione le probabilità di slamata sono più o meno identiche, ma questa ipotesi puoi farla pescando a breve distanza in una cava con un fondo "pulitò" , se invece peschi in posti ricchi di erbai sia sul fondo che galleggianti (fiumi-laghi naturali) rischi di perdere tutti i pesci perche non puoi mantenere una trazione costate,anche pescando long range, e non dico 500 mt ma bastano anche 100-150 metri le slamate aumenterebbero di molto.
Visto che siamo entrati nel discorso slamata, vorrei andare un attimo off topic, per farvi vedere una cosa che mi è successa e che non vorrei si ripetesse.
Questa è la foto di una carpa presa l'altro giorno, pescavo con un amo deep gripper del 2, ad un ventina di metri da riva, nel recupero del pesce non ho forzato la trazione dato che quste carpe non tirano molto, appena guadino la carpa vedo che l'amo è attaccato sotto la pinna, e fin qui non c'è nulla di molto strano,mi è già capitato che può essersi allamata esternamente grufolando vicino all'esca, solo dopo vedo che ha un buco sulla parte inferiore della bocca, senza avere tesuti lacerati, e poi uno squarcio sulla branchia.
A qualcuno di voi è mai capitata una cosa simile?avete qualche ipotesi per spiegare cosa è successo?

Immagine

p.s. se sono molto off-topic apro un altro 3d


Top
 Profilo Album personale  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Copyright @ 2013 BigFish Registro imprese: sede Treviso, iscr. n° 289243 Capitale sociale: 50.000,00 i.v.