10 piedi rivoluzione o moda

di
image

DA WIKIPEDIA:

PIEDE: Il piede è un’unità di misura di lunghezza, di origine antropometrica, che non fa parte dello standard Sistema internazionale di unità di misura. E’ tipicamente usato nelle zone anglosassoni.

Dal vocabolario del carpista:

10 PIEDI: da non confondersi con il mitico insetto assoggettato a mutilazione. Trattasi in gergo carpistico di un modello di canna lunga appunto 10 piedi ovvero 30,48 cm x 10 ovvero 3 metri e rotti….

Da alcuni anni il termine <<10 piedi>> è entrato prepotentemente nel vocabolario del moderno carpista.
Si può affermare che canne da 10 piedi riescono a soddisfare appieno le nostre esigenze ??
O possiamo dire di avere di fronte un altra trovata commerciale ??
Cerchiamo di scoprirlo insieme !!

UN PÒ DI STORIA

Scartabellando su internet e chiedendo info a chi ne sà più di me, vengo a scoprire che tali canne hanno una storia, con mio immenso stupore, lunga quanto il carpfishing stesso!!
Avete capito bene, il padre fondatore della nostra amata disciplina Richard Walker fu il primo a sviluppare una canna specifica da carpfishing. La canna si chiamava  Mark IV, ed era appunto 10′.

image

Fu l’attrezzo che portò a guadino la mitica Clarissa, la leggendaria carpa che diede il via al carpfishing moderno (anno 1952).
Le 10′ vengono utilizzate fino agli anni ’80, quando con l’evoluzione dei materiali e  le nuove esigenze del carpista moderno, cominciarono a diventare sempre più popolari le “ormai famose” 12 e 13 piedi, lasciando nel dimenticatoio le canne che fecero la storia.

image

RITORNO DI FIAMMA

In casa Big Fish Sergio Tomasella cominciò la fase di test di canne 10′ che poi diventeranno le Blue Falcon.

Ricordo testuali parole Di Sergio: ” Piccole canne per grandi pesci!! Vedrete le canne 10′ piedi rivoluzioneranno il mercato delle canne da carpfishing!! “

Da quel momento scattò in me la curiosità e la voglia di provare questi attrezzi. Inizialmente un po’ scettico sulle prestazioni ho pensato che sinceramente mi sarebbero durate poco, invece…..

INIZIA LA RICERCA

Blue Falcon

image

È stata la prima canna da 3 metri da carpfishing che vidi. Sinceramente provai un po’ di imbarazzo a maneggiarla, sembravo un’appassionato di Spinning!!
Le sue doti sono sicuramente la grande maneggevolezza e il massimo divertimento nel recupero dalla barca, un vero spasso, morbide, piegate fino al manico scatenano puro divertimento!!

La canna è stata commercializzata la prima volta nel Giugno 2008 in Francia: una delle prime canne 10′ sul mercato! Più di 5000 Blue Falcon sono state vendute da allora ed è ancora oggi la canna più venduta del range Mack2!
Ma le mie esigenze mi indirizzarono verso una canna più rigida in grado di sostenere pesi gravosi.

Black Power

image

Entrato in sintonia con queste canne, comincia così la ricerca dell’attrezzo per me più congeniale. Le mie esigenze di pescatore di fiume mi indirizzarono, verso le Black Power, esteticamente accattivanti.
Tali canne hanno una gran riserva di potenza, non temono situazioni difficili, ottime le doti di lancio e non trascurano il divertimento con il pesce!
Finalmente avevo trovato le canne che avrebbero mandato a riposo le mie amate 13’!!!
image

 

N-Power Genius 10′ 3 1/4

image

Nel 2012 Leon tira fuori il top di gamma anche per gli amanti delle 10′. Per la precisione queste canne sono state sviluppate nel 2011 e commercializzate tra la fine 2011 e inizio 2012.

Non potevo certo perdere l’occasione di provarle, essendo ormai diventato convinto sostenitore della categoria.Questi nuovi gioielli, identici in tutto alle sorelle maggiori, offrono il top nel materiale ed il massimo delle prestazioni. Una canna adatta per pescare da riva; le sue prestazioni di lancio sono veramente sbalorditive oltretutto si destreggia molto bene anche con carichi superiori ai 150 g. L’ azione parabolica progressiva le rende molto reattive e piacevoli da usare, in fase di combattimento poi un vero sballo!

image

RIASSUMENDO

Analizziamo quindi i pregi di questi sticchetti. Dote principale sicuramente è la loro lunghezza, grazie ai 150 cm da chiuse offrono un minimo ingombro; da aperte essendo solo 3oo cm ci garantiscono grande maneggevolezza soprattutto dalla barca, ma anche in quelle situazioni dove la folta vegetazione di fiumi e canali ci complica la vita in fase di lancio.
Altro vantaggio è la loro leggerezza: rispetto alle 13′ il peso complessivo di tre canne va a diminuire di 500/600 grammi e calcolando anche i foderi il peso andrebbe ben oltre il kg; per chi come me percorre anche 500 metri a piedi per raggiungere lo spot di pesca, fidatevi che quel kg in meno sulle spalle è un vero piacere.
Terzo e non ultimo è il grande divertimento e la netta sensazione di avere assoluto controllo in ogni situazione: l’azione fluida rende tutto molto piacevole ma nei momenti di bisogno l’ottima riserva di potenza ci permette di contrastare anche i pesci più tenaci.

image

Probabilmente i convinti sostenitori delle 12 e 13′ storceranno un po’ il naso, e si chiederanno come si comportano nel lancio?
Beh ovviamente non ci sono paragoni, canne più lunghe offrono prestazioni maggiori (come il surfcasting insegna), ma a meno che non abbiate bisogno di lanci molto lunghi le 10′ riescono a coprire quasi tutte le nostre esigenze sia di distanza che di grammature.
Il mercato ormai offre un’ampia gamma di canne a seconda delle vostre esigenze: a voi la scelta qualora voleste provare!

Comments

comments

L'autore

Alessandrini Francesco pesca praticamente da sempre, grazie alla passione del papà Vincenzo che lo portava con se già in tenera età! Barbi cavedani savette e soprattutto carpe, insidiate all epoca con la polenta. Il suo passaggio alle boiles risulterà automatico. Turano e Corbara sono state le sue palestre, per poi inseguire i suoi sogni sfidando grandi laghi come Bolsena e Bracciano. Spingendosi in acque straniere come il mitico Cassien ed il bellissimo Bled. Ma il fiume rimane la sua più grande passione, il Tevere un grande amore!!

Copyright @ 2013 BigFish Registro imprese: sede Treviso, iscr. n° 289243 Capitale sociale: 50.000,00 i.v.