Quando il Red non molla: una pescata epica di Silvano Ferretti

di
viverone autumn b&w
IMG_5938 

Erano solo pochi mesi fa quando mi trovai a discutere al telefono con Silvano dei suoi prossimi progetti di pesca e di come allinearli ai test che la mia azienda porta avanti di stagione in stagione.

Un acqua in particolare presentava una opportunità di poter essere pasturata e questo determinava la situazione ideale per lo svolgimento di test sensati; purtroppo però negl’ultimi anni questo spot aveva visto un calo importante nella media del numero di catture e la cosa rappresentava una incognita importante.

 

IMG_5969

 

Il nostro Silvano però è un buon conoscitore del luogo e riservava a questo spot una specie di “ultima chance” per capire quale potesse essere il suo potenziale. E’ stato quindi deciso di intraprendere il progetto di pesca con il massimo impegno.

La sessione sarebbe stata affrontata assieme al suo socio Andrea Gennari che sin da subito mi è sembrato il compagno ideale per la “missione”.

 andr_2

TECNICA DI APPROCCIO 

L’idea è stata quella di testare la reazione dello spot nei confronti di una pasturazione importante di esche readymade, tecnica che generalmente non è stata mai stata molto utilizzata nel luogo.

Una quantità considerevole delle nostre ready Big Fish  (stiamo parlando di circa 2 quintali tra Red Fish readymade e Red Fish Hybrid) si è trasformata presto da una pianificazione a una necessità vera e propria una volta che, passati i primi due o tre giorni di “costruzione” della pasturazione, alcuni esemplari di taglia hanno iniziato a frequentare lo spot.

 

 

Nonostante la sessione sia stata disturbata da un meteo veramente estremo e variabile i pesci di taglia si sono fatti vedere quasi quotidianamente. Le carpe sono rimaste in alimentazione per un periodo di tempo molto lungo (oltre 20 giorni) ed una ad una sono venute a far visita al guadino di Andrea e Silvano.

UN TEST IMPORTANTISSIMO PER LE REDFISH

Questo è un dato chiave che fa comprendere che il pesce nel suo “bilancio” tra rischio e pappa-buona alla fine cede alla sua “golosità” e che se si gestisce la sessione con cautela ed esperienza utilizzando un esca che il pesce riconosce come “cibo” e non come mera attrazione, i risultati non tardano a venire.

IMG_5952

 Per una azienda come Big Fish è un importante test, perché non tutte le esche permettono questo tipo di approccio, e specialmente tra le readymade la resa sul lungo termine è sempre relativa alla qualitá “alimentari” della boilie piuttosto che al suo aspetto o sapore/odore.

IMG_6185

IMG_6001

IMG_6070

 

TERMINALI E PASTURAZIONE IN SESSIONE

L’approccio in pesca è stato quello di utilizzare terminali di sicurezza adatti alla pesca a lunga distanza in assetto blow-back composti da trecciato Viper di Big Fish 25lbs con ami Solar 101 e line aligner Taska della serie baseline.

A livello di sessione la pasturazione è stata effettuata su un area ampia con cadenza di 3-4 giorni e quotidiana sugli spot di interesse.

popups big fish

 

 

RISULTATI FINALI

 

IMG_5984
IMG_6247

 

Nel complesso Silvano ed Andrea sono stati protagonisti di una lunga sessione “spezzettata” dove si sono dati il turno sullo spot portando a guadino un numero impressionante di pesci di taglia.

Di solito non ci piace “dare i numeri” delle pescate del team, ma nel caso della pescata pre-invernale di Silvano l’eccezione è d’obbligo.

Le foto a corredo di questo articolo mi sembrano già piuttosto chiare, ma per darvi qualche numero stiamo parlando di 24 pesci di cui 11 superiori ai 20 Kg tra i quali 5 maestose carpe oltre i 25 kg e come ciliegina sulla torta un vero colosso Over trenta.

Un risultato memorabile sia per Silvano ed Andrea sia per le Red Fish e l’azienda Big Fish tutta. Grande Mago Silvan!

viverone autumn b&w

 

 

 

 

Considerazione: Siamo stati molto dibattuti sul pubblicare o meno il nome del lago relativo a questo report, ma dopo un lungo ragionamento abbiamo considerato che pubblicizzarlo a seguito di una pescata di questo genere ha purtroppo molti aspetti negativi, tra cui le ire dei pescatori locali. Nel loro rispetto quindi glissiamo su questo particolare e lasciamo all’intuito e alle ricerche dei lettori questo aspetto.

Comments

comments

L'autore

Vivo nel mondo della pesca dalla nascita, e sono il titolare di Big Fish. Penso che la diffusione di un approccio etico e tecnico alla pesca sia fondamentale non tanto per promuoverla quanto per aumentarne la qualità. Spero di essere di aiuto a tanti di Voi e di certo avrò molto da imparare.

Copyright @ 2013 BigFish Registro imprese: sede Treviso, iscr. n° 289243 Capitale sociale: 50.000,00 i.v.